L'importanza del pensiero positivo



L'esposizione a notizie negative sembra avere un impatto significativo sulla salute psicologica delle persone.

C'è una grande connessione tra il pensiero e la #salute.


Ogni pensiero rilascia sostanze chimiche. Essere concentrati su pensieri negativi mina efficacemente il cervello della sua forza positiva, lo rallenta, e può arrivare fino all’oscuramento delle capacità del cervello di funzionare, e quindi alla depressione. Il rovescio della medaglia, invece è che il pensiero positivo, felice e ottimista, diminuisce il cortisolo e produce serotonina, creando un senso di benessere. Questo aiuta la funzione del cervello alla massima capacità.


Pensieri felici e positivi, in generale, supportano la crescita del cervello, così come la generazione e il rafforzamento di nuove sinapsi, soprattutto nella nostra corteccia prefrontale (PFC), che funge da centro di integrazione di tutte le funzioni del cervello.


Per questo motivo ero molto felice scoprire il movimento Mezzopieno.


Mezzopieno è un movimento internazionale di ricercatori, docenti, imprenditori, giornalisti, studenti, artisti e associazioni che pensano che il mondo non debba essere cambiato ma vissuto con coraggio ed entusiasmo. Credono negli esseri umani e nel mondo, nella capacità di creare bellezza e armonia e nella forza della positività e della collaborazione.

Il movimento è alimentato dalle energie e dall'impegno di coloro che si identificano nei valori della positività enunciati nel Manifesto della pratica positiva Mezzopieno e che hanno scelto di mettersi in gioco per la diffusione della cultura della positività, della fiducia e della pratica costruttiva.


Partecipate anche voi alla rete della #positività!

http://www.mezzopieno.org/