Mindfulness e il desiderio sessuale


Il desiderio sessuale rappresenta il frutto di una complessa azione esercitata da vari elementi a livello cognitivo (pensieri), affettivo (umore) e neurofisiologico (eccitabilità) (Kingsberg, 2010).

Come riportato dalla letteratura scientifica, il desiderio appare influenzato da fattori socio-biologici (genere, età, disturbi ormonali) ma anche da fattori psicologici (percezione di sè, depressione, ecc.), fattori relazionali (comunicazione interpersonale) e contestuali.


La sfida nel trattare casi di calo del desiderio, sia negli uomini che nelle donne, è la comorbidità con altri disturbi, quali disturbi dell’umore, ansia, fatica, problemi di salute acuti o cronici, farmaci, alimentazione inadeguata, richieste genitoriali, stress lavorativo, problemi economici, scarsa immagine corporea, conoscenza insufficiente sull’anatomia e fisiologia genitale e scarsa comunicazione di coppia.


La perdita del desiderio sessuale è stata ricondotta a vari tipi di cause e processi, quali ad esempio la spossatezza e stanchezza fisica: in più casi, tuttavia, si è voluto mantenere una chiara distinzione tra i disturbi dovuti alla mancanza di desiderio e i disturbi dovuti all’eccitazione sessuale, suggerendo di considerarli come frutto di due situazioni differenti. La perdita del desiderio può essere, infine, senza dubbio causata da una serie di patologie mediche quali sclerosi multipla, diabete, sindrome dell’ovaio policistico, ecc;

Come ovviare al calo del desiderio?

Secondo Brotto e Goldmeier (2015) la Mindfulness (Brotto & Goldmeier, 2015) fornisce ulteriori strumenti per comprendere l’esperienza fenomenologica dei pensieri e delle emozioni. La Mindfulness potrebbe essere intesa come elemente integrante al fine di garantire dei percorsi più completi atti a migliorare la qualità della vita sessuale degli individui.

Un fattore chiave per poter godere di una piena esperienza sessuale è essere presenti nel momento in qui questa avviene, accogliendola così com'è.


Insegnando ai pazienti a essere non giudicanti, potranno comprendere che i pensieri sono solo pensieri e non necessariamente rappresentazioni accurate della realtà.

Gli interventi basati sulla Mindfulness aumentano la soddisfazione relazionale e riducono lo stress. È pertanto consigliato incorporare questa pratica nel trattamento del calo del desiderio sessuale per massimizzarne l’efficacia terapeutica.