I benefici della Mindfulness in azienda




C’è chi rischia l'esaurimento psico-fisico, chi litiga con i colleghi, chi è multitasking… e chi impara la mindfulness.

Tra le soft skill più richieste, ci sono infatti la resilienza e la capacità di gestione delle situazioni di stress. La mindfulness aiuta a sviluppare queste capacità, a vivere al meglio anche le situazioni più imprevedibili in ufficio. E alla fine, a essere più produttivi. Perché, si sa, dove si sta bene si lavora anche meglio. Quindi è un modo concreto, per essere più centrati e consapevoli, e ottenere un incremento naturale della produttività.


Il termine Mindfulness inizia a comparire nel mondo clinico una ventina di anni fa ed è la traduzione in inglese della parola “sati” («tenere a mente» in Pali, la lingua liturgica del Buddhismo Theravada). Questo concetto, fondamentale nella tradizione buddhista, è collegato ad una disciplina meditativa chiamata Vipassana. La Mindfulness è una disciplina antichissima e modernissima al tempo stesso: in pratica, permette di acquisire una conoscenza che ha la qualità del vedere ed è un atto di percezione non meditato dei pensieri della mente, capace di generare nel tempo una comprensione intuitiva, profonda e non concettuale di ciò che sta accadendo nel momento in cui accade.

L'ideatore di questa disciplina è Jon Kabat-Zinn, un professore americano della Clinica Universitaria del Massachussets che, negli anni ’70, ha elaborato il protocollo MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction). Questo protocollo, negli ultimi vent'anni, ha visto più di 19.000 casi clinici analizzati e pubblicati solo negli Stati Uniti, diventando di fatto il programma attualmente più studiato e validato dalla letteratura di ricerca scientifica.

La Mindfulness è nata come una pratica in ambito clinico, ma con gli anni è entrata anche nelle aziende. A Google, ad esempio, si fanno lezioni di mindfulness con l’obiettivo di migliorare l’intelligenza emotiva dei dipendenti. Saper di codici e tecnologie non basta a lavorare e vivere bene. Mentre le quiet room dove prendersi pause di respirazione sono diffuse nei quartieri generali delle più grandi aziende al mondo. Apple fornisce ad esempio spazi dedicati ai dipendenti, consentendo loro di avere 30 minuti al giorno per meditare in ufficio, fornendo corsi sulla Mindfulness e yoga. Ma anche nomi come Nike, AOL Time Warner e Yahoo! offrono un’ampia gamma di programmi di salute e fitness che comprendono corsi di meditazione e spazi per il rilassamento all’interno degli spazi aziendali.


APPLICARE LA MINDFULNESS AL LAVORO Può questa tecnica essere applicata in azienda? Il posto di lavoro può essere un luogo stressante, le organizzazioni sono spesso in difficoltà e le persone gestiscono molti più impegni rispetto al passato: a volte svolgiamo un lavoro pensando già a quello successivo, rispondiamo al telefono leggendo al contempo le mail o parliamo con qualcuno controllando lo schermo del computer. Troppi compiti, svolti simultaneamente, portano a perdite eccessive in termini di concentrazione e serenità.

Non vi è alcun modo per eliminare completamente lo stress dal posto di lavoro, ma alcune aziende stanno cercando di aiutare i collaboratori a rilassarsi. La Mindfulness cambia il modo in cui il cervello elabora le informazioni e gestisce gli effetti dello stress e dell’ansia. Coloro che praticano Mindfulness in azienda sono più sereni e più calmi, rispetto ai loro colleghi che non lo fanno, quindi non sorprende che molte imprese caratterizzate da elevati livelli di stress stiano facendo della Mindfulness uno strumento di aiuto per le risorse umane.

I BENEFICI DELLA MINDFULNESS IN AZIENDA Ma i benefici non finiscono qui. La Mindfulness in azienda porta: 👉 Una maggiore focalizzazione, ovvero la possibilità di mantenere l’attenzione in modo intenzionale su ciò che vogliamo e ridurre i fattori distraenti. 👉 Un livello più elevato di chiarezza, cioè la consapevolezza chiara dei pensieri e delle emozioni nel momento in cui si manifestano e la non reattività ad essi (risposta ponderata anziché impulsiva). 👉 Un maggiore sviluppo della creatività, ovvero la libertà di trovare soluzioni nuove e migliorative liberandosi di alcune trappole della mente e coltivando specifiche qualità dell’essere. 👉 Livelli più alti di empatia, cioè la capacità di essere presenti con gli altri, capirne i bisogni e, con saggezza e umiltà, entrare in una relazione di solidarietà e comunità.

Oggi la complessità dei mercati spinge le aziende a guardare la realtà con occhi nuovi, così da riuscire a preparare il proprio personale, dal top manager al collaboratore, ad affrontare sfide e pressioni con un crescente livello di sicurezza. Ed è proprio per questo che aziende ed organizzazioni internazionali hanno abbracciato l’utilizzo della Mindfulness in ambito organizzativo, diffondendola a tutti i livelli del loro organigramma.

Assisto le aziende nella proposta di corsi di formazione per ridurre lo stress con la Mindfulness.

Per info:

geerts.valerie@gmail.com

+39 333 4704793